Trieste meets brazilian jiu jitsu.

Sabato scorso sono stato invitato da Walter Friuli come docente ospite alla seconda edizione del  “ Trieste meets brazilian jiu jitsu ”,  l’evento più importante in regione per quanto riguarda la divulgazione di questo sport; diverse scuole elementari e medie presenti, con oltre 150 ragazzi sul tatami molti di più rispetto all’anno precedente. Anche questa volta ho provato a fare del mio meglio per esprimere concetti e tecniche e devo dire che non è stato facile reggere una platea così ampia e scalmanata ma alla fine il risultato è un “copia e incolla” dell’anno precedente: un vero successo e una grande soddisfazione nel vedere così tanti ragazzi che giocano e si divertono col jiu jitsu.

L’organizzazione di questo evento è frutto del duro lavoro di Walter, del bravissimo psicologo e lottatore Alberto Nardelli e di tutti membri del team Bora Nera che mi hanno dato un grande aiuto nella gestione della lezione. E’ doveroso ricordare l’ottimo lavoro di divulgazione che Walter sta facendo con bambini e ragazzi tanto da creare una nutrita squadra di piccoli agonisti che al primo torneo italiano di jiu jitsu brasiliano per ragazzi, il “Junior Italian Open ”, è salita sul gradino più alto del podio.

Concluso lo stage ho tenuto una lezione di tre ore di jiu jitsu No Gi ai ragazzi del team Bora Nera con cui ho anche avuto il piacere di lottare e riscontrare degli ampi miglioramenti tecnici.

Detto questo, l’ultimo ma non meno importante ringraziamento va a Giuliano e Giovanni che mi hanno affiancato nelle lezioni e si sono dimostrati, come al solito, oltre che bravi lottatori anche validissimi insegnanti.

Facebook Comments